RICERCA IMMOBILE

BONUS EDILIZI E PROROGHE

11-12-2017
Bonus edilizi e proroghe

Bonus edilizi e proroghe, via libera dal Senato alla Legge di Bilancio 2018

L'Aula del Senato ha licenziato la Manovra 2018 - Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020 – con la votazione finale preceduta dall'approvazione, con 149 voti favorevoli e 93 contrari, dell'emendamento 1.700, interamente sostituivo degli articoli della prima sezione del disegno di legge.
 
Ecco alcune delle principali misure della Legge di bilancio 2018, che passa ora all'esame della Camera dei Deputati:
 
AGEVOLAZIONI PER GLI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI, DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER L’ACQUISTO DI MOBILI.
È introdotta – sintetizza un dossier del Servizio studi del Senato - la proroga di un anno, fino al 31 dicembre 2018, della misura della detrazione al 65 per cento per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici (c.d. ecobonus). La detrazione è ridotta al 50 per cento per i seguenti interventi: acquisto e installazione di finestre e infissi, di schermature solari, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione oppure con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.
È possibile cedere la detrazione anche nel caso di interventi di riqualificazione energetica effettuati sulla singola unità immobiliare.
Nell’ambito del Fondo nazionale per l’efficienza energetica è istituita una sezione dedicata al rilascio di garanzie su operazioni di finanziamento di interventi di riqualificazione energetica, con una dotazione di 50 milioni di euro.
Si dispone inoltre la proroga di un anno, fino al 31 dicembre 2018, della misura della detrazione al 50 per cento per gli interventi di ristrutturazione edilizia.
È prorogata per l’anno 2018 anche la detrazione al 50 per cento per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe non inferiore ad A+, limitatamente a quelli connessi a ristrutturazioni iniziate a decorrere dal 1° gennaio 2017.
Si prevede l’utilizzabilità di tutte le detrazioni (riqualificazione energetica, ristrutturazione edilizia, sisma bonus) da parte degli IACP e assimilati. Le detrazioni maggiorate previste per gli interventi antisismici (c.d. sisma bonus) possono essere utilizzate anche dagli IACP e assimilati su immobili di loro proprietà, ovvero gestiti per conto dei comuni, adibiti ad edilizia residenziale pubblica, nonché dalle cooperative di abitazione a proprietà indivisa per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

DETRAZIONE AL 65% ESTESA AI MICRO-COGENERATORI.
L'ecobonus 65% viene esteso anche all'acquisto - fino al 31 dicembre 2018 - e alla posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro.
Per poter usufruire dello sconto fiscale la posa dei micro-cogeneratori deve determinare un risparmio di energia primaria (pes) pari ad almeno il 20%.

RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO, CHIARIMENTI SULL'IVA AGEVOLATA AL 10%.
Una norma fornisce una interpretazione autentica della norma che disciplina l’aliquota Iva agevolata al 10 per cento per i beni significativi nell’ambito dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria.
La determinazione del valore dei ‘beni significativi’ deve essere effettuata sulla base dell’autonomia funzionale delle parti staccate rispetto al manufatto principale. La fattura emessa dal prestatore che realizza l’intervento di recupero agevolato deve indicare, oltre al servizio oggetto della prestazione, anche il valore dei beni di valore significativo

BONUS VERDE.
Viene introdotta, limitatamente all’anno 2018, una detrazione del 36 per cento dall’IRPEF delle spese sostenute (nel limite massimo di 5.000 euro) per interventi di “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni. Si usufruisce della detrazione anche per le spese relative alla realizzazione di impianti di irrigazione, pozzi, coperture a verde e di giardini pensili.

CEDOLARE SECCA RIDOTTA PER ALLOGGI A CANONE CONCORDATO.
È prorogata di ulteriori due anni - 2018 e 2019 - la "cedolare secca" al 10% per i contratti a canone concordato.

BONUS 19% ASSICURAZIONE CASA CONTRO LE CALAMITÀ NATURALI.
Tra le spese detraibili al 19 per cento dall’Irpef sono inseriti i premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi stipulate relativamente a unità immobiliari ad uso abitativo. Le stesse polizze sono interamente esentate dalla imposta sulle assicurazioni.
Le due misure si applicano esclusivamente per le nuove polizze stipulate a decorrere dal 1° gennaio 2018.




Fonte " Mutui e futuro"  11/12/17

Noi Planet | Servizi | News | Notizie Utili | Cookie Policy
2016 © Planet immobiliare S.r.l. P.iva 03689610966
Top